Smart working: nuove modalità per comunicare gli accordi

Dallo 15 novembre 2017 gli accordi di smart working (o lavoro agile) previsti dalla  legge 81 2017, possono essere registrati online sulla piattaforma dedicata  del Ministero del lavoro e delle Politiche sociali all'indirizzo www.servizi.lavoro.gov.it/smartworking.   

Sulle modalita operative è stato  pubblicato ieri un aggiornamento della   Guida pratica sulla registrazione degli accordi  con tutti i passaggi della nuova procedura  che sarà attiva dal  26 ottobre 2018.   

Viene anche comunicato che  il servizio telematico subirà una interruzione dallle 15.00 dal 25 ottobre  alla giornata di lunedi 29 ottobre per consentire lo svolgimento di attività tecniche di manutenzione programmata e per l'introduzione di una nuova modalità di  comunicazione del periodo di svolgimento dell’attività lavorativa, fino a oggi dichiarato indicando una “durata in mesi”: essa sarà sostituita dalle date di inizio e fine del periodo di smart working.

Il ministero quindi consiglia "a tutti i soggetti che avessero in programma una trasmissione massiva di concluderla entro l’orario di inizio delle attività di manutenzione sopra indicato. Alla riattivazione dell’applicazione il vecchio formato non sarà più accettato."

Il Ministero precisa che l’accesso alle funzionalità online “Comunicazione Smart Working” per la trasmissione degli accordi  è consentito a coloro che:

• Sono in possesso delle credenziali SPID, rilasciate da uno qualsiasi dei gestori indicati dall’AgID
Sono in possesso di credenziali attive rilasciate dal portale www.cliclavoro.gov.it incaricati, da parte  del datore di lavoro, alla trasmissione in quanto consulente del lavoro o altro soggetto abilitato.
Nel caso di credenziali ClicLavoro, agli utenti è consentito l’accesso solo selezionando il profilo “Soggetto  Abilitato”
Nel caso di SPID, agli utenti è consentito l’accesso alle funzionalità di trasmissione scegliendo uno tra i seguenti profili:
• Referente aziendale: può inviare comunicazioni solo per un’azienda, indicata successivamente  all’autenticazione.
• Soggetto Abilitato: nella medesima sessione di lavoro può inviare comunicazioni per diverse aziende,  indicate durate la fase di compilazione.

Attenzione: utenze senza codice fiscale nel “Profilo utente” non consentono di accedere alle funzionalità  di trasmissione.

Le comunicazioni possono essere di tre tipologie:

1. Inizio. Attraverso questa tipologia di comunicazione si definisce l’avvio del periodo di lavoro agile e viene trasmesso l’accordo tra datore di lavoro e lavoratore.

2. Modifica. È possibile apportare delle rettifiche e degli aggiornamenti sui periodi di lavoro agile in corso; in particolare, È consentita la modifica delle seguenti informazioni:  • Tipologia rapporto di lavoro;  • PAT INAIL; • Voce di tariffa INAIL;• Tipologia di durata• Durata• File dell’accordo.

In una comunicazione di modifica devono essere sempre presenti tutte le informazioni sopra elencate, ad  eccezione del file dell’accordo il quale deve essere inviato solo se diverso dall’ultimo trasmesso. 

3.  Annullamento sottoscrizione. Viene cancellato il periodo di lavoro agile precedentemente comunicato.

Ricordiamo che lo smart working prevede un accordo  tra lavoratore e  datore di lavoro per l'esecuzione della prestazione lavorativa, senza vincoli di tempo e di luogo,   in parte all’interno dei locali aziendali e in parte all’esterno,  senza modifiche alle  garanzie economiche e assicurative  assicurate dal contratto al lavoratore stesso .