Marittimi: novità certificati di malattia telematici

Con il messaggio n. 610 del 18 febbraio 2020, l'INPS illustra le novità in tema di certificati  telematici di malattia per i lavoratori marittimi e aeronaviganti. La nuova modalità di emissione da parte degli  Uffici di sanità marittima, aerea e di frontiera e dei servizi territoriali dell’aviazione Civile (Usmaf-Sasn) è iniziata a gennaio 2020  e questo comporta importanti cambiamenti anche per i lavoratori interessati

Per ottenere le prestazioni di malattia infatti i lavoratori devono:

  • inviare alla  struttura territoriale Inps competente il modello “SR163” per la richiesta di pagamento delle prestazioni a sostegno del reddito, scaricabile dal sito Inps
  • comunicare il numero di protocollo unico del certificato telematico da indennizzare (PUC);
  • esibire alla Struttura territoriale INPS competente il libretto di navigazione (o altra documentazione di contenuto equivalente per chi ne è  sprovvisto di libretto) e produrre copia delle pagine da cui emergano i dati necessari a integrare quelli del certificato telematico,  in quanto  i modelli cartacei MAL 1, MAL 2 e MAL 3 non saranno piu emessi.

L'istituto informa anche che è  in fase di sviluppo l’applicativo informatico che consentirà ai lavoratori marittimi di presentare in via telematica la documentazione sopra indicata, necessaria all’erogazione delle prestazioni.