INPS per i lavoratori marittimi ex- IPSEMA

L’Inps, dal 1° gennaio 2014, gestisce direttamente le attività relative all’accertamento e riscossione dei contributi e all’erogazione delle prestazioni di malattia (indennità per inabilità temporanea assoluta per malattia fondamentale, indennità per inabilità temporanea assoluta da malattia complementare, indennità per inabilità temporanea da malattia per i marittimi in continuità di rapporto di lavoro e temporanea inidoneità all’imbarco conseguente a malattia comune- c.d. legge Focaccia), maternità, disabilità, ecc per il personale assicurato presso le Casse marittime dapprima, successivamente presso l’IPSEMA e, da ultimo, presso l’Inail settore navigazione.

Con circolare n. 172 del 2015, l’Inps precisa che, nella fase transitoria, ha adottato,  per i pagamenti di tutte le prestazioni previdenziali del personale assicurato IPSEMA, le modalità già in uso presso l’Ipsema; d’ora in poi, nell’ambito delle attività di progressiva razionalizzazione ed armonizzazione delle varie gestioni per l’erogazione delle prestazioni previdenziali, l’Inps ha realizzato le opportune implementazioni informatiche per consentire, ai datori di lavoro del personale assicurato ex-IPSEMA che ne facciano richiesta, di anticipare ai lavoratori le prestazioni diverse dalla malattia e di procedere al conguaglio delle stesse.