ENFEA-CONFAPI: contributi una tantum, asili nido per Covid-19

Le Parti istitutive di ENFEA, CONFAPI/CGIL, CISL, UIL, con accordo del 18 giugno 2020 hanno ampliato  le prestazioni straordinarie per COVID 19 riconosciute ai lavoratori e alle imprese iscritti ad Enfea
Nello specifico, dal 1° giugno al 31 dicembre si riconoscono alle aziende in regola con i versamenti, e che abbiano adottato provvedimenti conformi alle direttive in materia sanitaria o per la salvaguardia dei livelli occupazionali le seguenti prestazioni:
 una tantum a fondo perduto per le imprese che presentino adeguata certificazione degli interventi sostenuti per migliorare le condizioni di sicurezza (in aggiunta ai normali adempimenti);

  • un contributo alle imprese che hanno adottato modalità di lavoro smart-working fornendo ai dipendenti gli strumenti di lavoro;
  • una serie di prestazioni (asili nido, baby-sitting, contributo scuola materna) per i lavoratori e le lavoratrici con bambini in età dai 0 agli 11 anni, e un contributo per la scuola materna al ricorrere di determinati requisiti.

Va ricordato che già con il nuovo  regolamento del 25 marzo , successivamente integrato l'ente aveva  previsto alcune misure, ancora in vigore :

  • Le imprese che hanno concesso,in aggiunta alle disposizioni di legge e contrattuali,giornate di permesso retribuito, nel periodo 23 febbraio-30giugno,possono richiedere un contributo una tantum a parziale copertura (max 60%) dei costi sostenuti, rilevabili dalle relative buste paga,pari a:

Max € 2.000,00 (duemila/00) per imprese fino a 30 dipendenti;

-Max € 4.000,00 (quattromila/00) per imprese da 31 a 150 dipendenti;

-Max € 5.000,00 (cinquemila/00) per imprese da 151 dipendenti.

Termine di presentazione della richiesta di contributo: 10settembre2020

  • Per i lavoratori è istituito un e una prestazione straordinariaperi lavoratori ai quali,dal 23 febbraio  di integrazione salariale previsti dalla normativa vigente ; in presenza di Accordo sindacaleo di comunicazione di avvio della procedura di consultazione, per assenze giornaliere riconosciute nel periodo indicato, pari a non più di 26gg.lavorativi,anche non consecutivi e comunque autorizzati e indennizzatidall’Inps,saranno riconosciuti€ 10,00 (dieci/00)al giorno.Termine di presentazione della richiesta dicontributo: 10settembre2020
  • PERMESSI NON RETRIBUITI AI LAVORATORI Qualora, su domanda propria motivata da effetti da COVID-19, il lavoratore sia posto in condizione di permesso giornaliero non retribuito, ENFEA, erogherà al lavoratore un contributo una tantum pari ad un max di€ 500,00 (cinquecento/00),riproporzionato(€ 18,50-diciotto/50-/giorno )ai permessi giornalieri non retribuiti, rilevabili dalle relative buste paga, nel periodo 23 febbraio-30giugno2020.

Termine di presentazione della richiesta di contributo: 10 settembre 2020.

Allegati: