Assegno ricollocazione: nuove funzioni online

L’ANPAL  ha reso disponibile dal 12 aprile nuove funzioni per il sistema di gestione dell'Assegno di ricollocazione riservato ai lavoratori in CIGS.

 In particolare gli utenti , sia cittadini che operatori , registrati , potranno trovare nella propria area riservata MyANPAL  nuove modalitaà che agevolano l'utilizzo del nuovo servizio  Programma di rcerca intensiva di occupazione  (Pri).

In particolare sarà possibile per gli operatori delle sedi operative  (che possono essere Centri per l'impiego o Agenzie per il lavoro accreditate dalle Regioni ) redigere il programma di ricerca intensiva direttamente  online dalla voce di menù Gestione Adr, mentre i cittadini potranno visualizzare il proprio Pri e, all’interno della voce di menù Dati personali,  potranno inserire il proprio l’Iban , da trasmettere all' Inps  per gli eventuali accrediti da parte dell’istituto.

Ricordiamo che il Pri è il programma di ricerca intensiva che impegna il destinatario e la sede operativa prescelta in un percorso comune mirato a trovare un’occupazione attraverso l’assistenza alla persona e il suo tutoraggio.

L'assegno di ricollocazione, istituito con uno dei decreti  attuativi del Jobs act, che metteva a disposizione  di ciascun  disoccupato  o lavoratore a rischio esubero una somma fino a 5000 euro per finanziare percorsi di reinserimento lavorativo,    è riservato dal 29 gennaio 2019 solo ai lavoratori in CIGS  beneficiari del Riddito di cittadinanza.

Le prestazioni relative agli AdR per i lavoratori in NASpI già in corso continueranno  e possono ancora presentare la domanda coloro che hanno ricevuto comunicazione positiva  tra il 1° luglio 2018 e il 28 gennaio 2019.