Contributi consulenti del lavoro, quali sono le scadenze?

 Le  date per i versamenti dei contributi dei consulenti del lavoro iscritti all'ENPACL  sono:
  • 16 aprile
  • 16 giugno (Saldo del minimo)
  • 16 settembre (comunicazione reddito professionale + saldo o I rata del contributo soggettivo e integrativo, detratto il minimo)
  • 16 novembre
  • Nella stessa data dei mesi di ottobre, novembre e dicembre è possibile rateizzare il saldo del contributo soggettivo e integrativo
Comunicazione obbligatoria annuale:  entro il 16 settembre, tutti i Consulenti del Lavoro che risultino iscritti, anche per frazione d'anno, all'Albo professionale, devono comunicare all'Ente,  in via telematica, l'ammontare del reddito professionale e del volume d'affari ai fini IVA, conseguito e prodotto nell'anno precedente, nonché versare il saldo del contributo soggettivo (12% del reddito professionale, detratto il minimo) e il contributo integrativo. La comunicazione deve essere comunque effettuata, anche nei casi di reddito pari a zero.
 
Modalità di pagamento
L'Ente non invia M.Av. cartacei. Gli iscritti devono richiederlo online accedendo all'area riservata dei Servizi Enpacl on line, voce di menu "Contribuzione 2016".
 
Il pagamento del contributo potrà essere effettuato:
  •  presso qualsiasi sportello bancario utilizzando il bollettino M.Av., presente nella propria Area riservata web, appositamente stampato;
  •  on line, tramite Enpacl Card, senza alcuna spesa di commissione a carico dell'iscritto. E' possibile utilizzare la Enpacl Card anche per pagamenti frazionati;
  •  on line, tramite Carte di credito Visa/Mastercard o American Express, con spese di commissione a carico dell'interessato.
E' possibile avvalersi, in alternativa, del modello F24. In tal caso, la funzione fornisce i dati necessari alla relativa compilazione.
N.B.  Il contributo soggettivo è deducibile ai fini dell'imposta sul reddito delle persone fisiche.