Black list 2016: quando scade la comunicazione delle operazioni?

Il decreto sulle semplificazioni fiscali ha  modificato la scadenza per la comunicazione black list, delle operazioni verso paesi con fiscalità privilegiata facendola diventare annuale.

    La scadenza per il 2016 è 11 aprile (il 10 cade di domenica) per i contribuenti Iva mensili e 20 aprile 2016 per i contribuenti Iva trimestrali.

La nuova normativa non prevede piu’ l’esonero per le operazioni fino a 500 euro, ma in compenso esonera completamente dalla Comunicazione i soggetti che, nell’anno, non abbiano superato il limite di 10.000 euro di operazioni, intendendo tale limite costituito dalla somma nel 2015 delle vendite e degli acquisti (sia cessioni di beni che prestazioni di servizi) a/da paesi Black List.
In altre parole, non sono piu’ obbligati alla presentazione della Comunicazione annuale black list, a partire dalla comunicazione per l’anno 2015, coloro che hanno posto in essere operazioni (acquisti e cessioni) con operatori black list per un valore complessivo inferiore ad euro 10.000. Superata tale soglia dovranno essere comunicate tutte le operazioni poste in essere con operatori black list a prescindere dall’importo, quindi anche quelle inferiori a € 500.